Periodic San Paolo - Home Page

I lavori seguiti su Internet da 1.500 persone al giorno

ANCHE GLI EMERITI
HANNO FATTO SENTIRE LA LORO VOCE

di ALBERTO BOBBIO.
      

   Vita Pastorale n.12 dicembre 2001 - Home Page Il Papa ha insistito sulla figura del Buon Pastore. Ecco l’immagine di vescovo che gli sta più a cuore. Essa è "l’icona", ha detto ai padri sinodali riuniti in San Pietro l’ultimo giorno, «che ha ispirato nei secoli molti santi vescovi e che meglio di ogni altra dipinge i compiti e lo stile di vita dei successori degli apostoli». Oggi i vescovi sono circa 4 mila in tutto il mondo. Durante l’ultimo secolo 15 vescovi sono stati canonizzati. Alcuni sono martiri. Durante il Sinodo si è discusso in pratica della situazione della Chiesa, poiché sono state le sfide attuali a impegnare i vescovi circa il tipo di risposta che ne dovranno dare il vescovo, i preti e i laici.

Il Papa alla fine dei lavori, che ha sempre seguito con grande attenzione, essendo d’altra parte egli vescovo di Roma, ha ricordato alcune questioni che gli stanno a cuore. Una di queste è la situazione dei vescovi emeriti. Molti di loro si sono lamentati che vengono lasciati fuori dalle decisioni delle Conferenze episcopali e che spesso, una volta in pensione, non vengono neppure più raggiunti per posta dai documenti, dagli studi, dalle delibere delle Conferenze episcopali. Si tratta anche di una lamentela italiana. Ebbene il Papa li ha voluti salutare al termine del Sinodo. Una loro rappresentanza ha partecipato al Sinodo per espresso volere papale.

E al termine dei lavori Giovanni Paolo II ha raccomandato: «Confido che ciascuna Conferenza episcopale studi come valorizzare i vescovi emeriti che ancora sono in buona salute e ricchi di energie, affidando loro qualche servizio ecclesiale e soprattutto lo studio dei problemi per i quali hanno esperienza e competenza, chiamando chi è disponibile a fare parte dell’una o dell’altra commissione episcopale, a fianco dei confratelli più giovani, perché si sentano sempre membra vive del Collegio episcopale».

Il Sinodo non è stato un evento di grande interesse per la stampa nazionale e internazionale. Le vicende internazionali della guerra all’Afghanistan e dell’attacco all’America hanno occupato buona parte degli spazi. Ma i suoi lavori sono stati molto seguiti su Internet. Nelle pagine della Santa Sede dedicate al Sinodo si poteva leggere infatti giornalmente una sintesi dei testi degli interventi preparati dagli stessi vescovi. Il sito Internet del Sinodo è stato contattato in un mese da circa 35 mila persone. Le pagine più cliccate sono state quelle in lingua inglese con il 31 per cento dei contatti. Ogni giorno nel mondo vi sono state almeno 1.500 persone che hanno acceso un computer per sapere di cosa discutevano i vescovi riuniti a Roma.

a.bo.

   Vita Pastorale n.12 dicembre 2001 - Home Page