Madre di Dio

 

N. 12 dicembre 2004

Un'eredità e un impegno

"Madre di Gesù", "Madre dell’umanità"

Amici lettori

"Tuttasanta sei, Maria!"
  
Gabriele Amorth

Una mariologia di liberazione e promozione dell’uomo
  
Stefano De Fiores

L’Immacolata Concezione
  
Mons. Angelo Comastri

"…trovarono il bambino con Maria sua madre"
  
Giuseppe Daminelli

Un binomio inscindibile
  
Alberto Rum

Il Magnificat di Don Alberione
  
Bruno Simonetto

Fatti e persone
  
a cura di Bruno Simonetto

Davanti all’icona della Madonna, "Fiore immarcescibile" – 1
  
George Gharib

Giovanni, profeta dell’amore di Dio
   Luigi De Candido

 Un "salvacondotto" per tutti i popoli della terra
  
Maria Di Lorenzo

In Libreria

La Mariologia del Beato don G. Alberione - 32
  
Bruno Simonetto

Santuari mariani d'Italia

 

Madre di Dio n. 12 dicembre 2004 - Copertina

   

il Direttore

Amici lettori
   

A che punto siamo con l’ADRA?

In prossimità delle celebrazioni di 50° della Dedicazione del Santuario "Regina degli Apostoli" [1954-2004], ricorrenza della quale sottolineiamo l’importanza in altre pagine della rivista, continuano a giungerci richieste di informazioni da parte dei nostri Lettori, desiderosi di iscriversi all’Associazione Devoti ‘Regina degli Apostoli’ [ADRA]. Ci chiedono a che punto è l’iter di costituzione di detta Associazione […].

** Proposta la bozza di "Regolamento – Statuto" dell’Associazione, coltiviamo ora la speranza di un riconoscimento ufficiale di questa bella realtà mariano-alberioniana, dalla quale ci aspettiamo tanto bene. E non solo in termini di promozione della nostra rivista, eco del Santuario "Regina degli Apostoli" in Roma e spazio di riferimento dell’Associazione stessa, ma soprattutto per farne efficace strumento di diffusione della spiritualità mariana del Beato Alberione, che è ancora tutta da far conoscere nella Chiesa.

L’iter di Approvazione – che passa per il previo esame e benestare dei competenti Superiori interessati alla regolamentazione di vita del Santuario – ha bisogno del suo normale tempo di attuazione.

L’auspicio fin qui coltivato è stato di arrivarci proprio in occasione del 50° della Dedicazione del Santuario "Regina degli Apostoli", che cade l’8 Dicembre di quest’anno; ma sono state forse sottovalutate le implicazioni complessive del nuovo "progetto Santuario", all’interno del quale va situata l’Associazione. Speriamo, comunque, di arrivarci presto.

Copertina della "Madre di Dio" di Gennaio 2005.
Copertina della "Madre di Dio" di Gennaio 2005

"Il Magnificat di Don Alberione"

Spieghiamo in questa rubrica "Amici lettori" le ragioni del libro-omaggio allegato al presente numero della rivista, desumendole da quanto scritto nella Prefazione dello stesso.

** Ricorrendo quest’anno il Cinquantenario della Dedicazione del Santuario – Basilica Minore "Regina Apostolorum" in Roma, ci è parso bene che la rivista "Madre di Dio" – considerata nel tempo "la voce" del Santuario e l’organo di promozione della spiritualità mariano-alberioniana centrata sulla devozione a Maria "Regina degli Apostoli" – celebrasse l’evento diffondendo tra i suoi Lettori e, a mezzo loro, in tutta la Chiesa italiana il volume allegato al num. della rivista del Dicembre 2004, dal significativo titolo: "Il Magnificat di Don Alberione".Copertina del volume.

Con gli ‘Appunti’ di straordinaria profondità e bellezza dell'opuscolo manoscritto del 1947 Via humanitatis, storia della Salvezza, che esprimono il vertice della mariologia dell'Alberione, la rivista Madre di Dio e il Santuario – Basilica Minore della Regina degli Apostoli costituiscono, infatti, una specie di ‘trilogia’ del Magnificat del Fondatore della Famiglia Paolina.

Coscienti, peraltro, di non esaurire in tal modo le innumerevoli "divitiae gratiae suae" [espressione paolina che l’Alberione applicava a sé] concesse al Beato Padre fondatore della Famiglia Paolina anche in tema di spiritualità mariana, ci diciamo convinti che quest’opera incompiuta [che ripercorre, in sintesi, quanto abbiamo pubblicato sulla rivista, nella rubrica In famiglia, dal Gennaio 2002] potrà avvalersi in seguito di altri apporti, quali la ricostruzione biografica della presenza di Maria nella vita di Don Alberione e la presentazione, criticamente analizzata, di ‘brani scelti’ dalle sue opere mariane, estratti particolarmente dal trittico "Grandezze di MariaVita di MariaFeste di Maria", dal volume "Maria Regina degli Apostoli" e dalla settantina di suoi contributi, pubblicati sulla rivista "Madre di Dio" dal 1932 al 1963.

Una vera miniera che ci ripromettiamo fin d’ora di continuare ad esplorare, seguitando le nostre riflessioni nella rubrica suddetta.

Il Direttore