Madre di Dio

 

N. 12 dicembre 2004

Un'eredità e un impegno

"Madre di Gesù", "Madre dell’umanità"

Amici lettori

"Tuttasanta sei, Maria!"
  
Gabriele Amorth

Una mariologia di liberazione e promozione dell’uomo
  
Stefano De Fiores

L’Immacolata Concezione
  
Mons. Angelo Comastri

"…trovarono il bambino con Maria sua madre"
  
Giuseppe Daminelli

Un binomio inscindibile
  
Alberto Rum

Il Magnificat di Don Alberione
  
Bruno Simonetto

Fatti e persone
  
a cura di Bruno Simonetto

Davanti all’icona della Madonna, "Fiore immarcescibile" – 1
  
George Gharib

Giovanni, profeta dell’amore di Dio
   Luigi De Candido

 Un "salvacondotto" per tutti i popoli della terra
  
Maria Di Lorenzo

In Libreria

La Mariologia del Beato don G. Alberione - 32
  
Bruno Simonetto

Santuari mariani d'Italia

 

Madre di Dio n. 12 dicembre 2004 - Copertina

Editoriale

   

"Madre di Gesù", "Madre dell’umanità"
   

In questo numero un po’ speciale di "Madre di Dio" [celebrativo del 50° di Dedicazione del Santuario "Regina degli Apostoli" in Roma, del quale la rivista si propone come "la voce", secondo la volontà del Beato G. Alberione], oltre ad allegare un volumetto-omaggio ai nostri Lettori su "Il Magnificat di Don Alberione", vogliamo ribadire la centralità del discorso sulla sua mariologia; e cioè: il fatto che la devozione alla Madonna proposta dall’Alberione è sì rivolta a Maria Regina degli Apostoli; ma soprattutto che il titolo di ‘Regina degli Apostoli’ è per lui funzionale a quello di Maria Madre dell’umanità.

E proprio per questa connotazione ‘natalizia’ di Maria, "Madre di Gesù e dell’umanità", ne riparliamo in questo numero della rivista.

Il discorso è come sintetizzato nell’articolo "Il canto di Magnificat del Beato G. Alberione", dove vengono ricordati temi riguardanti quella che potremmo chiamare la ‘trilogia’ del canto di Magnificat del Beato G. Alberione: il Santuario – Basilica Minore "Regina degli Apostoli" in Roma, la rivista "Madre di Dio" e l’opuscolo sulla "Via humanitatis", straordinario inno alberioniano a Maria, "Summa humanitatis" e "forma humanitatis".

Orazio Gentileschi, Madonna che veglia sul Bambino Gesù – Proprietà Segretariato Assistenza Monache, Roma.
Orazio Gentileschi, Madonna che veglia sul Bambino Gesù –  Proprietà Segretariato Assistenza Monache, Roma.

Negli ‘interni di copertina’ si propongono in tre testi-compendio [cfr. la riflessione su "Impegno e responsabilità"] le ragioni alberioniane della vera devozione a Maria "Regina degli Apostoli" e la missione affidata per sempre dall’Alberione al Santuario romano a lei dedicato, cuore della Famiglia Paolina e – ciò che più conta – centro d’irradiazione di una nuova spiritualità mariana da promuovere nella Chiesa.

In tale contesto [come scriviamo nella rubrica Amici lettori], continuiamo a coltivare la speranza che la proposta di costituzione dell’Associazione ADRA abbia presto un suo accoglimento, proprio per farne un efficace strumento di diffusione della mariologia del Beato Alberione, che è ancora tutta da far conoscere.

Su queste "note" di celebrazione di Maria, "Madre di Gesù""Madre dell’umanità" – auguriamo un Santo Natale pienamente mariano a tutti gli Amici Lettori e, tramite loro, a tutti "gli uomini di buona volontà".