Madre di Dio

 

N. 12 dicembre 2003

Invocazione natalizia

Amici lettori

Il mistero del Natale nel tempo
  
Mons. Angelo Comastri

Maria, l’umile serva innalzata e incoronata
  
Stefano De Fiores

"O nome della Madre di Dio, sei tu il mio amore!"
  
Alberto Rum

L’anima contemplativa di Maria
  
Giuseppe Daminelli

La devozione alla Vergine dei Vescovi di Firenze
  
A cura della Redazione

Madre di Gesù, Madre dell’umanità
  
Bruno Simonetto

Fatti e persone
  
a cura di Bruno Simonetto

Il Giardino della Panaghía fucina di monaci santi
  
George Gharib

"Non vivere da santo è vivere da folle"
  
Maria Di Lorenzo

La grande devozione mariana del Beato Giovanni XXIII
   Luigi De Candido

In Libreria

La Mariologia del Beato don G. Alberione - 21
  
Bruno Simonetto

I misteri del rosario

 

Madre di Dio n. 12 dicembre 2003 - Copertina

   

il Direttore

Amici lettori
   

La signora Leda Manoni Di Tommaso della parrocchia di Lucrezia (PS), benemerita promotrice di "Madre di Dio", ci scrive la seguente lettera che pubblichiamo perché ci sembra un modello da proporre a tutti i Lettori della rivista, e particolarmente ai membri degli Istituti Secolari aggregati alla Società San Paolo e ai Cooperatori paolini laici (Ist. ‘Santa Famiglia’, Ist. ‘Gesù Sacerdote’, Ist. ‘San Gabriele Arcangelo’, Ist. ‘Maria SS. Annunziata’, ‘Cooperatori Paolini’).

L’impegno di attivarsi in una campagna promozionale su larga scala dovrebbe caratterizzare l’Anno Alberioniano che gli Istituti della Famiglia Paolina – e la loro rivista mariana "Madre di Dio" – stanno celebrando per onorare il neo Beato Don G. Alberione, fondatore nel 1932 dell’apprezzato mensile.

"Martedì 17 Settembre, l’Ora di Adorazione mensile ha avuto come tema catechetico: "Tutti i mezzi di comunicazione per la nuova evangelizzazione". La presenza della quasi totalità delle famiglie del Gruppo ("Santa Famiglia") di Zona, l’atmosfera di luce, la preghiera comune davanti all’Ostia Santa, hanno rinnovato nel mio cuore il ringraziamento a Dio per avermi posto dentro la Chiesa, nella Famiglia Paolina, anch’ella depositaria di grazia e di apostolato per la diffusione del Vangelo, con i mezzi della comunicazione di massa.
Da sempre, infatti, nell’Istituto "Santa Famiglia" facciamo un cammino di coppia sul duplice binario preghiera-apostolato. La Buona Stampa è sempre stato uno dei mezzi più eccellenti e più amati dal nostro Fondatore, il Beato G. Alberione, dal Beato Timoteo Giaccardo, dalla Ven. le Tecla Merlo e da tutti i Paolini, fin dalla prima ora […].
Dobbiamo far conoscere a tutti la Parola di Dio anche attraverso i periodici paolini; e in particolare "Madre di Dio", per far entrare la Madonna nelle famiglie! Ora, da qualche tempo si avverte l’urgenza di rinnovarne l’impegno attraverso una promozione con campagne di stampa, visitando capillarmente le famiglie per una rinnovata promozione umana, culturale e cristiana di esse. Il Beato G. Alberione – nostro Padre nella fede e nell’apostolato – nei giorni di festa mandava i/le suoi/e aspiranti a visitare le case con la Buona Stampa… Perché non ripeterne l’esperienza?
È così che intendiamo accrescere la diffusione di "Madre di Dio", che attualmente diffondiamo intorno alle 500 copie mensili […]".
   

Adorazione del Bambino con Santi e Angeli.
Filippo Lippi, Adorazione del Bambino con Santi e Angeli – Galleria degli Uffizi, Firenze.

L'amico Lettore Gianni Moralli di Dongo (BS) ci invia una bellissima poesia di Piero Polesini, dedicata a Maria, Mater Divinae Providentiae. Ne pubblichiamo volentieri alcune strofe, perché meritano; anche se – purtroppo – i poeti oggi non hanno molta audience

"Il melograno che t’incorona, / o soavissima Madre, / è gonfio della luce dell’Arcangelo,/ e nel virgineo calice / del seno immacolato / cespica il frutto del ventre tuo: Gesù. // 
Ave, Maria! Ave, Puerpera Regis!
/ Teneramente alita / la fronda incandescente / al passaggio del Dio che si eclissa / nella carne tua purissima / e la Colomba del Divino Amore / l’abisso irradia del mistero umano / nel tenero vagito di un Bambino. //
[…] Ora pro nobis, Madre, ora pro nobis, / Divina Provvidenza del tuo popolo / che adora, nel silenzio del deserto, / il Verbo fatto carne, / come il frutto che turgido rosseggia / sul ramo d’oro del melograno, / gonfio della luce dell’Arcangelo!".
   

La signora Piera Massara di Confienza (PV) scrive alla nostra Redazione:
"Per diffondere la conoscenza di Maria, venerata sotto il bel titolo di "Regina degli Apostoli", vorrei chiederVi di inviarmi immagini e materiale di riproduzione che io possa distribuire e promozionare fra amici, anziani e malati soprattutto…".

Rispondiamo: l’Ufficio promozionale del Santuario "Maria Regina degli Apostoli" in Roma è attualmente gestito negli Uffici dei "Cooperatori Paolini" di Via A. Severo, 58 – 00145 ROMA. Può rivolgersi a loro.
La Sua richiesta, peraltro, mi dà modo di ricordare a tutti i Lettori di "Madre di Dio" l’intenzione di arrivare a costituire un’Associazione di devoti della ‘Regina degli Apostoli’ (= ADRA) – modellata sulla fattispecie dell’ADMA dei Salesiani (= Associazione di Maria Ausiliatrice) –, che abbia nel Santuario romano il suo centro e nella rivista "Madre di Dio" il suo organo di collegamento e promozione nel mondo. È un auspicio che ripetiamo ancora come augurio natalizio 2003.
   

Il Direttore