Periodici San Paolo - Home Page

Un inedito di...

  
Alessandro Rivoli

a cura di Daniele Piccini
  


   Letture n.641 novembre 2007 - Home Page
Alessandro Rivoli.È nato a Genova nell’aprile del 1977. Si è laureato con una tesi di storia militare sull’immagine della guerra negli anni della Belle Epoque presso l’Università Statale di Milano. È redattore di Studi Cattolici e diAtelier. Lavora come editor presso le Edizioni Ares. Sue poesie sono uscite su riviste tra cui Atelier, clanDestino, La Mosca di Milano, Lo Specchio della Stampa, Resine, La clessidra. Nel 2005 ha pubblicato la prima raccolta di poesie: La Riviera del sangue (Mimesis) finalista al Premio San Pellegrino. Nel 2007 è uscita (Fara) la seconda edizione del volume.

  
 

Avrebbe fissato i segni,
le impressioni, i fatti notevoli,
dei richiamati dal gorgo.

Come la fine giungesse inattesa,
nonostante la regione sismica,
le scosse dei lustri precedenti.

Poi esordio ed epilogo si fusero
secondo rapida successione,
nella vampa della nube piroclastica.

Alle fornici si spensero gli ultimi
che attesero salvezza dal mare.
Fiamme ansimavano sotto gli stipiti,
ogni porta aperta un vento di fuoco.

Il catrame ustorio cercava alimento,
nelle case l'ossigeno era propellente
alla furia senza ritegno della materia.

Sotto le ali del drago cadevano
le geometrie dell'armonia pompeiana.

  

  
IL COMMENTO DELL’AUTORE

Il testo appartiene alla Caduta di Bisanzio, lungo poema inedito sul tema del collasso delle civiltà. Presenza ossessiva nei vortici e nelle altalene della storia sarà il fuoco, dall’apocalisse pompeiana (cui la poesia in questione si riferisce) all’assedio della capitale d’Oriente nel 1453, dalle fiamme mistiche di santa Teresa e Giovanni della Croce all’ardente sete di gloria dei conquistadores, sino all’evocazione di un’assoluta e desertificante conflagrazione conclusiva.

a.r.

   Letture n.641 novembre 2007 - Home Page