Periodici San Paolo - Home Page

Recensioni.Saggistica.

   
Riflessioni sui versi contemporanei

di Fulvio Panzeri


   Letture n.641 novembre 2007 - Home Page Fabio Pusterla,
Il nervo di Arnold,
Marcos y Marcos, 2007, pagg. 400, euro 22.00.

È sorprendente come una raccolta di saggi e note sulla poesia contemporanea, scritti in periodi diversi (l’autore dice che si tratta «di materiali eterogenei per occasione, intonazione e tipo di approccio all’oggetto considerato») possano risultare di una lettura così coinvolgente e appassionante. Merito dell’autore, il poeta svizzero Fabio Pusterla, che qui ci presenta una specie di "diario di viaggio", tra i grandi temi che hanno occupato il suo lavoro critico, in parallelo e, per necessità, quasi legati, quali momenti di riflessione, al proprio lavoro poetico.

Copertina del volume.Pusterla in questi saggi riesce a passare dal saggio narrativo, come quello intenso che apre il volume e lo troviamo alle prese con le emozioni del primo libro, ritirato dalla casa editrice Marcos y Marcos che allora era in via Settala, dalle parti della Centrale, fino a quello interpretativo che, a partire dalle riflessioni sul tradurre e sulla impossibilità di rimanere fedeli all’originale, giunge a un’analisi assai profonda di uno dei numi tutelari del lavoro di Pusterla, il poeta Philippe Jaccottet. E ancora si passa da una mappa critica di poeti e narratori, per lo più della Svizzera italiana di oggi, a interventi sullo stato del fare cultura oggi in Svizzera, di cui si segnala il saggio in forma epistolare, scritto con Pietro De Marchi.

Un tema però attraversa le circa quattrocento fitte pagine di questo libro ed è la difesa della poesia e dell’importanza della parola poetica in una situazione culturale, come quella che stiamo vivendo, in cui si registra una marginalità, che Pusterla non vede come segno negativo, ma anzi la interpreta, «se non proprio come un vantaggio, almeno un punto di forza da cui procedere».

Fulvio Panzeri

   Letture n.641 novembre 2007 - Home Page