Sommario.
Disegna e colora
Pasqualo Puzzle
 


 
 
COME UN'AVVENTURA DI INDIANA JONES


L’eroe di un celebre romanzo d’avventura del 1885, Le miniere di re Salomone, sta per conoscere una nuova "giovinezza", grazie al bellissimo fumetto che trovate in questo fascicolo e a un film stravagante, appena uscito negli Stati Uniti: La lega degli straordinari gentiluomini. Il personaggio in questione è Allan Quatermain, avventuriero, esploratore, cacciatore, uomo nobile, coraggioso, ma anche colto e curioso, precursore di Indiana Jones. Sul grande schermo lo vedremo a dicembre con il volto di Sean Connery.

Intanto cominciamo a conoscerlo nelle prossime pagine grazie ai disegni del bravo Fantuzzi.



I FILM

La prima versione cinematografica di Le miniere di re Salomone risale al 1937. Fu premiata con due Oscar quella del 1950, che aveva due star d’eccezione: Deborah Kerr e Steward Granger. Il racconto era leggermente diverso dall’originale: ad arrivare in Africa per cercare un esploratore scomparso durante la ricerca delle leggendarie miniere non era il fratello, ma la moglie. La trama rimase la stessa nel remake del 1985, Allan Quatermain e le miniere di re Salomone, un film bruttino (con un "sequel" ancora più brutto), che cercava di scopiazzare il successo di Indiana Jones, ma che resta nella storia del cinema perché vide il debutto della bellissima Sharon Stone. Da non dimenticare che persino Maciste, il muscoloso eroe protagonista di tanti film, visse una sua avventura in Maciste nelle miniere di re Salomone (1964).
Nel 1985 le miniere ricomparvero al cinema nel film Congo, tratto dal romanzo di Michael Crichton (quello di Jurassic Park). Ed eccoci infine al film che uscirà in Italia a dicembre, La lega degli straordinari gentiluomini, tratto dall’omonimo fumetto, e diretto da Stephen Norrington, dove del romanzo di Haggard rimane solo il protagonista, l’ormai invecchiato Allan Quatermain, interpretato da Sean Connery, chiamato insieme con altri eroi fantastici a salvare l’Inghilterra.


LA LEGGENDA

Il romanzo Le miniere di re Salomone si ispira a una leggenda secondo la quale Salomone (930 a.C.), re degli ebrei, era ricchissimo e possedeva miniere d’oro e diamanti. Nel Libro dei Re della Bibbia si legge che «il peso dell’oro che Salomone riceveva ogni anno raggiungeva i 666 talenti d’oro»... E inoltre «ogni tre anni veniva la flotta di Tarsis e portava oro, argento, avorio, scimmie e pavoni...».
Si è dedotto, quindi, che le miniere non si trovassero in Palestina, ma molto più lontano: c’è chi le ha localizzate nell’Africa centrale, chi invece ha ipotizzato che fossero in Brasile o in Messico. Nessuno, però, le ha mai trovate.

IL ROMANZO E IL SUO AUTORE

Le miniere di re Salomone (1885) nacque per scommessa; il suo autore, l’inglese Henry Rider Haggard (1856-1925), si era impegnato con un amico a scrivere un libro che fosse più avvincente di L’isola del tesoro di Robert L. Stevenson. Decise di ambientarlo in Africa perché vi aveva vissuto a lungo. Il romanzo (potete leggere l’edizione dell’Archimede, H 8,60) ebbe un grande successo e il suo protagonista, l’esploratore Allan Quatermain, riapparve in altre 15 opere.
Haggard scrisse molti altri romanzi storico-avventurosi: uno sul mito di Atlantide, alcuni ambientati nell’antico Egitto, uno su Ulisse, uno su Montezuma. È considerato il padre della letteratura fantasy grazie al ciclo dedicato ad Ayesha, la regina immortale.

I FUMETTI

Il famoso detective a fumetti Martin Mystère, ideato da Alfredo Castelli per la Sergio Bonelli Editore, nella prima versione (1978) si chiamava nientemeno che Allan Quatermain, ed era un nipote del protagonista del romanzo Le miniere di re Salomone. Nel 1999 il fumettista inglese Alan Moore creò una serie di albi a fumetti, The league of the extraordinary gentlemen, ambientata alla fine dell’800 a Londra. Un gruppo di eroi della letteratura (Allan Quatermain, il capitano Nemo di Ventimila Leghe sotto i mari, il dottor Jekyll, l’uomo invisibile, la protagonista di Dracula, Mina, Sherlock Holmes...) viene reclutato dal servizio segreto britannico per sventare una terribile minaccia per l’Inghilterra. Dalla serie è stato appena tratto un film.

Caro Zio Giò
Qui parliamo noi
Chiedilo a Billa
Raffa per te
Spettacolo
Sport
Giochi
Fumetti
Come si fa


Scelti per voi


   

Il mondo a colori
di Bon Bon.


   


Conoscere insieme.

Abbonati on line!
 
Il Giornalino n. 39 del 28-9-2003
©2003 Copyrights - Periodici San Paolo s.r.l.