Periodici San Paolo - Home Page
Mamma, mi sento proprio un tappo!

              
   Il Giornalino n. 47 del 24-11-2002 - Home Page Caro Zio Giò, a me piacerebbe tanto diventare alto: mi potresti dare dei consigli?

Luca De Cristofaro - Trezzano sul Naviglio (Milano)

Ahi ahi, credo proprio di non potertene dare. Infatti, non aumenteresti la tua altezza neanche se ogni giorno ti appendessi da qualche parte per allungarti, o divorassi una bistecca "alta", come diceva il buon Tex Willer (il cowboy del fumetto di Bonelli), "due dita".

Se può consolarti – ma sei davvero sicuro d’essere basso? – ti ricordo un vecchio proverbio: «Nella botte piccola c’è il vino buono». E poi non dimenticarti che tanti grandi uomini, in realtà, erano e sono... piccoli. Qualche esempio? Napoleone e Vittorio Emanuele III, l’ultimo re d’Italia (che per farsi vedere più alto si faceva fabbricare scarpe... "allunganti") , il comico Totò, attori come Danny De Vito e addirittura il sex symbol Tom Cruise, il cantante Riccardo Cocciante e il ginnasta Yuri Chechi. E chissà quanti altri...

Certo, se sei veramente basso non diventerai un campione del basket come Magic Johnson... Ma potrebbe sempre capitarti un colpo di fortuna, come successe per un incontro di pallacanestro di un paio d’anni fa, quando i primi 200 tifosi più bassi di un tappo (di 1 metro e mezzo) sistemato all’ingresso di un palazzetto dello sport, poterono entrare gratis!

E, comunque, sappi che si cresce fino a 30 anni di età: insomma, tranquillo, hai ancora un bel po’ di tempo.
  

   Il Giornalino n. 47 del 24-11-2002 - Home Page