Sommario.
Disegna e colora

 

 

 

 

Abbonati on line

 

 

 

 

 

 

 

Tommy Gi

Se la mira è di rigore

Fare gol dal dischetto: sembra facile, ma anche i migliori sbagliano

Il pallone è fermo, a 11 metri dalla porta, a sua volta larga 7,32 metri; non c'è nessuno in area a impedirvi il tiro, a parte il portiere, che in questo momento ha più paura di voi e vede la porta ancora più larga di quanto lo sia in realtà; al contrario, per voi sembra che lo spazio tra un palo e l'altro si sia improvvisamente ristretto e che il portiere grazie a una stregoneria sia diventato enorme. L'arbitro fischia, i compagni di squadra contano sulla vostra freddezza, gli avversari sperano nel vostro improvviso batticuore, i tifosi ammutoliscono in attesa del vostro tiro...

Di Natale in gol su rigore

Ogni volta che si batte un calcio di rigore, si dà vita a un piccolo trionfo o a una minitragedia personale. Che cosa bisogna fare per diventare rigoristi infallibili o quasi? Dato per scontato che nessuno, neanche il migliore, può ritenersi al sicuro dagli errori, aggiungiamo che il buon calcio di rigore è il risultato di un mix tra diversi ingredienti, quali la tecnica di esecuzione e la concentrazione. Sulla prima si può lavorare con costanza, fino a trovare la migliore soluzione per sé (rincorsa lunga o corta, tipo piazzato o di potenza, ecc.), ma anche la concentrazione può essere migliorata con specifici esercizi. Distrarsi a causa di rumori o movimenti del pubblico può essere fatale per un rigorista.

Una buona soluzione consiste nel prendere un buon esempio e imitarlo. E allora Roberto Baggio è il calciatore che fa per voi. Detiene infatti il record per il maggior numero di rigori segnati nella nostra Serie A: ben 68, distribuiti nell'arco della sua lunga carriera con le maglie di Fiorentina, Juventus, Milan, Bologna, Inter, e Brescia.

Baggio, nella finale di USA 94: pianto e stridore di denti ai rigori

Se consideriamo le partite di coppa e di Nazionale, Robi Baggio arriva a 108 rigori segnati su 122 tirati, fallendone quindi solo 14, di cui 4 poi convertiti in rete dopo la respinta del portiere. Purtroppo uno dei suoi pochi errori dal dischetto è stato fatale per la sconfitta in finale nei Mondiali del 1994 contro il Brasile. Un altro rigorista eccezionale è stato il milanista Marco van Basten, che ha trasformato 24 rigori su 26 calciati, ma nella storia della Serie A resta insuperata la striscia vincente di Roberto Boninsegna, bomber di Inter e Juventus, autore di 19 rigori consecutivi segnati. Ma, come abbiamo detto prima, nessuno è infallibile, e il ventesimo rigore è stato fatale anche per lui.

Sarà gol?

 
SCRIVETE LE VOSTRE E-MAIL
A QUESTO INDIRIZZO:

tommygi@ilgiornalino.org 
Redazione "IL GIORNALINO" - 
VIA GIOTTO 36 - 20145 MILANO

Editoriale
Qui parliamo noi
Chiedo a Zio Giò
L'inviato speciale
Obiettivo natura
G come Gesł
Canale G
Billa
Tommy Gi
Raffa per te
Fumetto
Giochi

  
 Scelti per voi 



palazzostrozzi.org

A Palazzo Strozzi, a Firenze, si terrà la mostra "Denaro e Bellezza. I banchieri, Botticelli e il rogo delle vanità" fino al 22 gennaio racconterà come sono nate e si sono sviluppate le prime banche, dando origine all'economia moderna.

sceltipervoi@ilgiornalino.org



 
G-Fumetti

 

 
 
Il Giornalino - Sommario


©2011 Copyrights - Periodici San Paolo s.r.l.