Periodici San Paolo - Home Page

Gara a premi e visite guidate dagli studenti dedicate al patrimonio storico-artistico braidese

Alla scoperta del "tesoro"

di D.L.
  

   Gazzetta d'Alba n. 21 del 23-5-2001 - Home Page

Sabato 26 e domenica 27 maggio Bra offrirà, oltre al Salone del libro per ragazzi, un’altra interessante iniziativa dal titolo: Scopri il tesoro della città. Scopo della manifestazione, organizzata da Amministrazione comunale e associazione Turismo in Langa, è far scoprire ai cittadini, e in particolar modo agli studenti, il patrimonio storico e artistico braidese.

Nel corso dell’anno scolastico gli studenti (dalle materne alle superiori) hanno "adottato" un monumento cittadino, studiandolo approfonditamente. La manifestazione del prossimo fine settimana rappresenterà quindi la degna conclusione di questo percorso.

La chiesa di Santa Chiara, uno degli edifici aperti alle visite.
La chiesa di Santa Chiara, uno degli edifici aperti alle visite.

Afferma il presidente di Turismo in Langa Daniele Manzone: «Con questa iniziativa vogliamo diffondere, a partire dai giovani, il principio per cui ognuno deve sentire "proprio" il patrimonio storico e artistico locale, comportandosi quindi in modo da rispettarlo e valorizzarlo».

Si inizierà sabato con la Caccia al tesoro della città (aperta a braidesi e no) per le vie del centro storico. Si tratterà di affrontare quiz, indovinelli, gare di abilità nelle quali emergeranno le conoscenze dei partecipanti sulla storia e i beni artistici di Bra. La caccia al tesoro sarà disputata a gruppi di non più di cinque persone, suddivisi nelle categorie "Ragazzi" (da sei a sedici anni) e "Adulti" (tutti gli altri). I concorrenti dovranno essere muniti di una radio fm per rispondere al "Radio quiz" e al "Radio gioco" trasmessi in diretta da Radio Valle Belbo.

Chi desiderasse partecipare deve rivolgersi all’Ufficio turistico in via Moffa di Lisio 14 (telefono 0172.43.01.85) o all’Arci in via Gianolio 26 (telefono 0172-43.12.81). Domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30, si potranno visitare gratuitamente musei, chiese ed edifici storici della città avvalendosi della guida degli studenti delle scuole. Bambini e ragazzi, dalla materna alle superiori, illustreranno ai visitatori le opere artistiche e architettoniche, raccontando le ricerche storiche da loro eseguite nel corso dell’anno scolastico.

Il presidente di Turismo in Langa, Daniele Manzone.
Il presidente di Turismo in Langa, Daniele Manzone.

Le scuole i cui allievi saranno impegnati come guide sono l’istituto tecnico industriale Vallauri (museo Craveri), l’istituto professionale per i servizi commerciali e turistici Velso Mucci (chiesa di Santa Chiara), il liceo scientifico e classico Giolitti - Gandino (chiese dei Battuti neri e dei Battuti bianchi), la media statale Piumati (chiesa di Sant’Andrea), il plesso centrale delle scuole elementari del primo Circolo (chiesa della Santa Croce).

All’interno del mercato coperto un’area sarà destinata ad accogliere fotografie, disegni e planimetrie realizzati dai ragazzi nel corso dell’anno scolastico. Esporranno la scuola materna del centro storico (sul monastero di Santa Chiara e sulla Zizzola), il plesso centrale delle elementari del primo Circolo (chiese dei Battuti neri e della Santa Croce e Zizzola), le scuole elementari Jona di Bandito (chiesa della Vergine Assunta), di frazione Riva (chiesetta della Riva e vecchio mulino), di Pollenzo (torre di Pollenzo e chiesa della Madonnina) e di Madonna dei fiori (santuario).

Per maggiori informazioni, oltre ai recapiti indicati sopra, ci si può rivolgere a Turismo in Langa, in via Cavour 16 ad Alba (numero di telefono 0173-36.40.30).

d.l.
    

Processioni in onore della Madonna

La comunità braidese è invitata a celebrare la chiusura del mese mariano con due processioni: la prima, della parrocchia che fa capo al santuario della Madonna dei fiori, è prevista per la serata di sabato 26 maggio, mentre la seconda è organizzata dalla comunità salesiana domenica 27, lungo le vie del quartiere Oltreferrovia.

Sabato prossimo il piazzale del santuario ospiterà l’ormai consueta fiaccolata, alla quale farà seguito la celebrazione della Messa.

Domenica sera invece – per fare memoria della solenne festa di Maria Ausiliatrice, la Madonna di don Bosco – la comunità salesiana organizza la processione per le vie del quartiere, con inizio alle 21. Accanto al clero cittadino, sfileranno le due confraternite (dei Battuti neri e dei Battuti bianchi), i bambini della prima comunione e i fedeli.

v.m.

   Gazzetta d'Alba n. 21 del 23-5-2001 - Home Page