Sommario.
Ricerca

Abbonamenti

Periodici San Paolo
Il Giornalino
Club 3
Jesus
Famiglia Oggi
Letture
Vita Pastorale
Gazzetta d'Alba
La Domenica


Libri
Multimedia Diffusione


Home Internazionale
Home Italia
Ricerca

Famiglia Cristiana, n.51 (24-31 dicembre 2000)

Betlemme Natale senza pace

Quelli che credono in Cristo figlio di Dio si sentono, oggi, figli di nessuno. Bersagliati dalle rappresaglie israeliane, sono discriminati anche dagli integralisti islamici. Ma nonostante tutto continuano a sperare. 
» continua
     

Cambia il mondo, la nostra anima no
» vai all'articolo

«Parlare di tutto, cristianamente»

Il giornale nasce per iniziativa di don Giacome Alberione e per opera di donne: le Figlie di San Paolo. Il suo nome esatto al momento della nascita è La Famiglia Cristiana. Non sarà una rivista di pura devozione...
» continua

Aiutiamo anche i figli degli altri

Trecentomila lire: tanto costano le scarpe più amate dai nostri ragazzi. E tanto serve per nutrire, vestire e far studiare un bambino povero del Terzo mondo...  » continua

La vignerra di Vignazia

La vignetta di Vignazia


   
Cari lettori

Brasile - I progetti dell'Avsi
«Togliamoli dalle palafitte»

Il personaggio - Carmen Consoli
L'amica siciliana

Famiglia Cristiana 1931-2001
I nostri primi settant'anni

Televisione
Cuore commuove ancora

Tennis
Rivoluzione latina

    

Quanta ricchezza nello shalom di Maria    » vai all'articolo

Crolla palazzo

Crolla palazzo.
    


a cura di Terry e Toni Sarcina

Felice 2001.

Felice 2001
» la ricetta


Una richiesta: coperte per i poveri
L’Opera San Francesco per i poveri di Milano cerca urgentemente coperte o sacchi a pelo da distribuire ai poveri che ne fanno richiesta. L’offerta non riesce più a soddisfare una domanda che è cresciuta vertiginosamente negli ultimi tempi. L’Opera rivolge la richiesta sia ai privati sia ad aziende che dispongano di fondi di magazzino o eventuali partite difettate. Chi avesse questo mateiale può rivolgersi al Centro di raccolta (via Apuleio 2 – Milano. Telefono 02 / 70.00.51.30), oppure a padre Vittorio, telefono 02 / 77.12.24.40.

La liquirizia valorizza
i terreni marginali

Vorrei dedicarmi alla coltivazione di liquirizia. Conviene? Come si fa?
C. T. - Taranto

Questa leguminosa cresce spontanea nel Sud d’Italia ed è utile per sfruttare terreni marginali con ricavi abbastanza remunerativi. È una pianta la cui parte superiore erbacea ogni anno muore, mentre le radici, profonde e cilindriche, sopravvivono e si rinnovano per più anni. Si propaga tramite pezzi di radici a 3 nodi dell’ultimo raccolto, che si possono piantare orizzontali a cm 20-30 di profondità, a distanza di 30-40 cm sulla fila e cm 70-80 tra file. Preferisce un terreno argilloso siliceo e anche calcareo, esposto a Mezzogiorno o a Levante, che va prima lavorato in buona profondità. La raccolta si fa nel terzo o quarto autunno, contemporaneamente all’interramento delle nuove radici: quelle sterrate, si ripuliscono e si tagliano in pezzi uguali, quindi si avviano alla lavorazione.
v.f.

 Franca Zambonini.

Sfoglio il primo numero de La Famiglia Cristiana: si chiamava così, perderà l’articolo in seguito. Ha la data del 25 dicembre 1931. Si fa presto, sono in tutto 12 paginette. Vi cerco i segnali di quei tempi difficili di una Italia troppo povera e sottomessa...  » continua
   

   
   
      

  
  
  

    

 

   

       
    

in questo
numero

  
  
  
Missione verità

Vittorio Messori intervista 
don Pietro Campus, Superiore Generale della 
Società San Paolo
.

Modificato lunedì 29 dicembre 2008
Sito gestito dallo
Studio Paolino Internazionale della Comunicazione Sociale
© S.P.I.C.S. srl, Via A. Severo 56 - Rome - Italy

   

Leggi la storia di Famiglia Cristiana


La notte di Natale, le note di Natale.

Storia della Chiesa
  
Associazione don Giuseppe Zilli - Onlus